25 Aprile 2013 Zona 6


25 Aprile  2013 Zona 6

Categorie: Comunicati

ANPI PORTA GENOVA


ANPI PORTA GENOVA

Categorie: Comunicati

MUSI LUNGHI A SINISTRA


Condivido integralmente le considerazioni dell’amico Michele Corsi attivista del Movimento Retescuole di lotta alle riforme Moratti e Gelmini 

MUSI LUNGHI A SINISTRA. Sui risultati elettorali.

Il risultato elettorale ha gettato nello sconforto la gente di sinistra, da quella più moderata a quella più estremista, dai vertici alle basi. In teoria un individuo dovrebbe riconoscersi di sinistra quando, nel conflitto tra un soggetto sociale oppresso (o debole, o discriminato, o…) ed uno che opprime (o che gode di privilegi, o che discrimina, ecc.), sceglie di stare dalla parte del primo. Se la gente di sinistra prendesse sul serio la ragione fondante della propria identità, dovrebbe rallegrarsi assai del risultato elettorale. Vediamo perché.

Il governo che i poteri forti avrebbero voluto è noto: Partito Democratico+Scelta Civica, cioé Bersani+Monti. I poteri forti accettavano la vittoria del PD alla Camera, mentre al Senato speravano che Bersani fosse costretto a ricorrere a Monti. Su questo risultato tutti loro si sono spesi, senza eccezioni: la Chiesa cattolica con editoriali su L’Osservatore Romano ed Avvenire; La Confindustria anche attraverso il suo quotidiano Il Sole 24 Ore; i tre maggiori quotidiani, espressione di altrettanti nuclei forti della borghesia -La Repubblica, Il Corriere della Sera, La Stampa; l’Unione Europea con esplicite dichiarazioni dei maggiori leader. Tutti questi soggetti ritenevano che Berlusconi (e la sua alleanza Popolo delle Libertà+Lega Nord) fosse inadatto a promuovere le politiche di austerità, dato che il personaggio è sempre stato molto più concentrato a gestire i propri privatissimi interessi che non quelli della sua classe sociale. Il PD invece aveva già dimostrato, con il “leale” sostegno al governo Monti, di essere sufficientemente affidabile, e a maggior ragione se fosse stato obbligato, dai numeri, all’alleanza con Monti.

Ebbene, questo piano è saltato. Inaspettatamente il Movimento Cinque Stelle ha fatto il pieno e il PdL ha guadagnato più di quanto ci si aspettasse. Il risultato ha gettato nel panico i poteri forti. Non si capisce, però, perché lo stesso risultato dovrebbe intristire la gente di sinistra. Continua a leggere

Categorie: Comunicati

barrios.jpg


Categorie: Comunicati

ingroia.jpg


Categorie: Comunicati

Ecco le liste e il programma di Rivoluzione civile


Ecco le liste e il programma di Rivoluzione civile.

Categorie: Comunicati

ETICO A SINISTRA


ETICO A SINISTRA

Il 9 gennaio scorso abbiamo presentato il simbolo della lista “ETICO A SINISTRA, per un’altra Lombardia”. Un progetto che nasce dall’esperienza fatta nel corso della campagna elettorale di Andrea Di Stefano per le primarie lombarde del Centrosinistra e che ora accoglie energie politiche e cittadinanza attiva intorno a un PROGRAMMA concreto …

Categorie: Comunicati | Tag: , ,

ELEZIONI REGIONALI 2013: NOI APPOGGIAMO E SOSTENIAMO LA CANDIDATURA DI LUCIANO MUHLBAUER


ELEZIONI REGIONALI 2013: NOI APPOGGIAMO E SOSTENIAMO LA CANDIDATURA DI LUCIANO MUHLBAUER
 

Pubblichiamo di seguito l’appello di sostegno a Luciano Muhlbauer, candidato a consigliere regionale nella lista “Etico – Per un’altra Lombardia – A Sinistra” nel collegio di Milano, con le prime firme, elencate in ordine alfabetico. In fondo trovate l’indirizzo mail a cui mandare eventuali adesioni. Ovviamente, l’appello è liberamente divulgabile.
 
ELEZIONI REGIONALI 2013.
NOI APPOGGIAMO E SOSTENIAMO LA CANDIDATURA DI LUCIANO MUHLBAUER
 
Dopo quasi vent’anni, travolta dal peso del malaffare e della corruzione, in Lombardia si chiude l’era Formigoni. Ora si tratta di voltare radicalmente pagina e scrivere un’altra storia. Per fare questo, però, non basta sostituire il capitano della nave, ma bisogna tracciare una nuova rotta, rompere con il sistema di potere ciellino-leghista, cambiare modello e rovesciare l’ordine delle priorità, dando voce e risposte concrete alle lavoratrici e ai lavoratori, a chi un lavoro non ce l’ha, ai precari, agli studenti, ai migranti.
La Lombardia ha bisogno di un’amministrazione limpida e trasparente, che anteponga l’interesse pubblico a quello privato, che abbia cura dei beni comuni, che valorizzi l’economia solidale e che esca dall’immobilismo ed affronti la crisi con progetti e investimenti atti ad evitare i licenziamenti e a favorire l’occupazione.
Le priorità devono essere lavoro, diritti sociali e civili, reddito, casa, scuola e sanità pubbliche, cultura. Vanno fermate il consumo del territorio e le inutili e devastanti grandi opere autostradali, favorendo invece il trasporto pubblico, e occorre restituire alla socialità gli spazi urbani abbandonati al degrado o alla speculazione.
Riteniamo la cittadinanza attiva un valore fondamentale e la democrazia, dentro e fuori i luoghi di lavoro, un principio non negoziabile. Pensiamo che l’antifascismo non sia un cimelio del passato, bensì un’imprescindibile necessità del presente e del futuro.
Questi sono i tratti della nostra Lombardia.
Dal nostro agire quotidiano scaturisce una consapevolezza: perché le nostre opzioni, idee, proposte si traducano nel concreto è necessario che “dentro al palazzo” ci sia qualcuno che le condivida, le senta proprie e che si batta per trasformarle in atti politici.
Vogliamo in Regione chi parla la nostra lingua, chi in questi anni è stato al nostro fianco nei momenti di discussione e di mobilitazione, nei presidi, davanti ai cancelli delle aziende, nei quartieri, nelle piazze.
Per questo appoggiamo e sosteniamo Luciano Muhlbauer, candidato alle prossime elezioni regionali, e invitiamo a votarlo.
 
Primi firmatari:
 
Mariagiulia Agnoletto, psichiatra
Massimo Alberti, giornalista
Edoardo Bai, medico
Lia Bandera, Cric Milano
Silvia Baratella, Rls Giunta Regionale
Giansandro Barzaghi, Presidente Associazione “NonUnodiMeno”
Enzo Bennardis, delegato Fiom Nacco
Roberto Bertoglio
Giorgio Bezzecchi, direttore Museo del Viaggio “Fabrizio De André”, Consulta Rom e Sinti Milano
Donatella Biancardi, Rsu Usb P.I. Giunta Regionale
Rosella Blumetti, Assessora alle politiche ambientali ed energetiche, tutela animali, verde pubblico, mobilità e trasporti, Comune Corsico
Valter Boscarello, Rete Antifascista Milanese
Alessandro Braga, giornalista
Luigi Brambillaschi
Luca Brunet, Consigliere comunale Peschiera Borromeo
Omar Caniello, giornalista
Jorge Carazas, Portavoce Convergenza delle Culture Milano e Rete Immigrati Autorganizzati Milano
Cristina Cattafesta, Coordinamento Italiano Sostegno Donne Afghane, Milano
Bruno Cattoli, segretario regionale Unione Inquilini
Lucio Cavicchioni, fotografo
Angelo Ceccato, delegato Fiom Bcs Divisione Mosa
Andrea Cegna, conduttore radiofonico
Luca Cerpelloni
Federico Riccardo Chendi, Spazio Ligera
Alberto Ciullini, Consigliere di Zona 2 Milano
Federica Comelli, Associazione Italia Nicaragua
Carlotta Cossutta, dottoranda di ricerca presso Università degli Studi di Verona
Leonardo Cribio, Vicepresidente Comm. Territorio e Vicepresidente Comm. Case Popolari e Demanio, Consiglio di Zona 9 Milano
Claudio Crotti, disoccupato
Tina D’Amicis, Rsu Usb Comune Milano
Manuela Dall’Acqua, Associazione Per non Dimenticare Varalli e Zibecchi
Danilo De Biasio
Paolo Denini, lavoratore logistica Inps in appalto
Giusy Di Blasi, educatrice scuola materna
Alessandro Diegoli, conduttore radiofonico
Emanuela Donat-Cattin, pensionata
Marco Donati
Davide Facchini, libero professionista
Dario Falcini, giornalista
Luca Fazio, giornalista il Manifesto
Mario Fezzi, avvocato
Alex Foti, editor e saggista
Graziano Fortunato, Arci Milano
Gianni Fossati, Associazione Italia-Cuba Milano
Dino Fracchia, fotogiornalista
Davide Furia, disoccupato
Niccolò Garufi, precario
Pippo Garufi, Consigliere di Zona 5 Milano
David Gianetti
Betty Gilmore, poetessa e cantante
Roberto Giudici, Fiom Milano
Silvano Guidi, Flc Cgil Milano
Claudio Jampaglia, giornalista
Junior Sprea
Raffaella Lapenna, delegata Fiom Electrolux
Alberto Larghi, Fiom Milano
Luca Leoni, Associazione Per non Dimenticare Varalli e Zibecchi
Cristina Linzani, commerciante
Roberto Maggioni, giornalista
Luca Mangoni “Supergiovane”
Silvia Martorana, impiegata
Gino Maurello Docente
Elisabetta Miglioli, Rsu Usb Consiglio Regione Lombardia
Luigina Milanese, Consigliere comunale Corbetta
Margherita Napoletano
Stefano Nebu Nebuloni, militante antifascista
Angelo Pagaria, delegato Fiom Agile/Eutelia
Andrea Papoff, studente precario, Rho
Anna Pellizzone, dottorando di ricerca presso Università degli Studi di Milano
Walter Peruzzi
Disma Pestalozza, Web Guru
Rosa Piro
Punkreas
Francesco Franz Purpura, educatore precario
Laura Quagliuolo, redattrice precaria
Andrea Quattrociocchi, Presidente Comm. Attività Produttive / Commercio Consiglio di Zona 9 Milano
Valentina Raimondi, insegnante d’italiano L2 precaria
Rosetta Riboldi
Alfio Riboni, delegato Fiom IBM
Adele Rossi
Daniela Rottoli
Renato Sacristani, Presidente Consiglio di Zona 3 Milano
Giorgio Salvetti, giornalista il Manifesto
Diana Santini, giornalista
Marinella Sanvito, insegnante
Maria Sciancati
Ilaria Scovazzi, Arci Milano
Stefano Sfregola, delegato Fiom Alstom Power
Bebo Storti, attore
José Luis Tagliaferro
Beppe Tampanella, Usb Legnano
Aldo Rodolfo Tediosi, Consigliere comunale Cinisello Balsamo
Martina Tisato, educatrice precaria
Teo Todeschini, attivista No Tem
Antonio Tola, operaio Legnano
Roberto Vassallo, Direttivo Cgil Milano
Diego Weisz, Rsu Usb Comune Cinisello Balsamo
Lino Zambrano, Cric Milano
Gabriele Zolfo, Rsu Usb Comune Milano
Damiano Zorzo, musicista
 
 
per aderire manda una mail a sostengomuhlbauer@gmail.com
 
Categorie: Comunicati

Assemblea/convegno


Assemblea/convegno

Categorie: Comunicati

Primi sondaggi positivi per Rivoluzione Civile


Primi sondaggi positivi per Rivoluzione Civile

Categorie: Comunicati

Blog su WordPress.com.